CIRCOLARE 16/2018

0 Comments

NEWS DEL MESE [LUGLIO 2018]

DISPOSIZIONI URGENTI PER LA DIGNITA’ DEI LAVORATORI E DELLE IMPRESE
(Consiglio Dei Ministri , 02.07.2018)

 

Nella seduta dello scorso 02 luglio il Consiglio dei Ministri ha approvato il c.d. Decreto Dignità nel quale sono contenute misure: a contrasto del precariato e della delocalizzazione delle imprese, in materia di semplificazione fiscale e a tutela del consumatore attraverso l’introduzione del divieto di pubblicità per giochi e scommesse.
Il decreto entrerà in vigore il giorno successivo la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e dovrà essere convertito in legge nei successivi 60 giorni.
Di seguito si ritiene opportuno anticipare, in attesa della conversione in legge che probabilmente introdurrà alcune modifiche, le novità in tema di rapporto di lavoro:
CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO E SOMMINISTRAZIONE: per i contratti di lavoro a tempo determinato sottoscritti, rinnovati o prorogati successivamente all’ entrata in vigore del presente decreto la durata massima del contratto passa da 36 a 24 mesi, il numero di proroghe da 5 a 4 e il contributo addizionale dell’1,4% è aumentato dello 0,5% in occasione di ciascun rinnovo.
Infine, il termine iniziale non potrà avere durata superiore a 12 mesi e, qualora a seguito di proroghe venga superato questo limite, sarà necessaria la presenza e l’indicazione di specifiche condizioni a) temporanee e oggettive estranee all’ordinaria attività del datore di lavoro, oppure b) sostitutive, oppure c) connesse a incrementi temporanei, significativi e non programmabili dell’attività ordinaria.

CIRCOLARE N. 16 LUGLIO
SCARICA L’ALLEGATO

CIRCOLARE N. 15/2018

0 Comments

NEWS DEL MESE [LUGLIO 2018]

PAGAMENTO RETRIBUZIONI
(L. 205 del 27.12.2017 – G.U. 302 del 29.12.2017)

 

Come anticipato nelle nostre precedenti comunicazioni, con la presente siamo a ricordare che a decorrere dall’ 01.07.2018 le retribuzioni, compresi eventuali acconti, non potranno più essere pagati utilizzando contanti ma dovranno essere esclusivamente utilizzati bonifici, pagamenti elettronici, assegni o contanti depositati presso sportello bancario ove il datore di lavoro abbia aperto un apposito conto corrente di tesoreria.
Restano esclusi i rapporti di lavoro domestico, i compensi derivanti da borse di studio, tirocini e i rapporti autonomi di natura occasionale.
La violazione del suddetto divieto è punito con la sanzione amministrativa da un minimo di €. 1.000,00 a un massimo di €. 5.000,00.

CIRCOLARE N. 15 LUGLIO
SCARICA L’ALLEGATO

CIRCOLARE N. 14/2018

0 Comments

NEWS DEL MESE [GIUGNO 2018]

ATTIVITA’ ISPETTIVA E CONTRATTI CERTIFICATI
(Ispettorato Nazionale del Lavoro, Circolare n. 9 del 01.06.2018)

L’ Ispettorato Nazionale del Lavoro ha fornito indicazioni operative in relazione alla possibile interferenza tra l’ attività di vigilanza e quella di certificazione:
Attività ispettiva in pendenza di certificazione
a) Controlli iniziati dopo la presentazione di una istanza di certificazione: non essendo ancora maturato alcun effetto preclusivo nei confronti delle parti e dei terzi, il personale ispettivo può svolgere liberamente la propria attività avendo cura di informare prontamente la Commissione di Certificazione adita circa la pendenza dell’accertamento ispettivo e, al termine dello stesso, comunicarne gli esiti per consentirle di concludere il procedimento di certificazione.
b) Controlli iniziati prima della presentazione di una istanza di certificazione: l’organo ispettivo, non appena venga reso edotto del deposito di una istanza di certificazione, dovrà immediatamente informare la Commissione della pregressa pendenza di accertamenti, continuando a svolgere tutti gli accertamenti di competenza e, se del caso, adottando i relativi provvedimenti. Anche in tal caso il personale ispettivo comunicherà l’esito dell’accertamento alla Commissione.

CIRCOLARE N. 14 GIUGNO
SCARICA L’ALLEGATO

CIRCOLARE N. 13/2018

0 Comments

NEWS DEL MESE [MAGGIO 2018]

TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO
(ISPETTORATO NAZIONALE DEL LAVORO, Circolare n.8 del 18/04/2018)

 

L’ Ispettorato Nazionale del Lavoro, alla luce dell’adozione delle linee guida approvate in Conferenza permanente Stato Regioni, ha fornito indicazioni operative utili al corretto inquadramento dei tirocini con particolare riferimento a quelli extracurriculari.
In particolare, viene precisato che l’ attività di vigilanza deve principalmente essere finalizzata alla verifica della genuinità dei rapporti formativi in considerazione del fatto che, in termini generali, l’attività lavorativa dei tirocinanti, benché finalizzata all’apprendimento on the Job, presenta nella quasi totalità dei casi aspetti che connotano i rapporti di lavoro subordinato.
È, pertanto, necessario che la verifica ispettiva valuti complessivamente le modalità di svolgimento del tirocinio in modo tale da poter ritenere l’attività del tirocinante effettivamente funzionale all’apprendimento e non piuttosto all’esercizio di una mera prestazione lavorativa.
Sotto tale profilo, è, altresì, necessario verificare anche l’osservanza della normativa regionale in quanto la stessa potrebbe discostarsi dai principi generali stabiliti dalla Conferenza Stato/Regioni nel 2017.

CIRCOLARE N. 13 MAGGIO

SCARICA L’ALLEGATO