CIRCOLARE N.10/2020

0 Comments

NEWS DEL MESE [GIUGNO 2020]

COVID 19 – EMERSIONE BRACCIANTI, COLF E BADANTI
(D.L. 34 del 19.05.2020 – G.U. n. 128 del 19.05.2020 – Ministero dell’ Interno, D.M. 27.05.2020 – Ministero dell’ Interno, Circolari del 30.05.2020 e n. 400/C/2020 del 30.05.2020 – INPS, Circolare n. 68 del 31.05.2020 – INPS, Messaggio 2327 del 04.06.2020 – Agenzia delle Entrate, Risoluzione n. 27/E del 29.05.2020)

Il Decreto Rilancio ha previsto una sanatoria nei confronti dei lavoratori operanti nel settore dell’ agricoltura (compreso allevamento, zootecnia, pesca e acquacoltura come da elenco codici Ateco allegato al D.M. del 27.05.2020) e nel settore di assistenza alla persona e lavoro domestico (colf, badanti, ecc.).

Presso lo SPORTELLO UNICO DELL’ IMMIGRAZIONE il datore di lavoro potrà:
 regolarizzare rapporti di lavoro con cittadini extracomunitari;
 stipulare un contratto di lavoro con cittadini extracomunitari privi di permesso di soggiorno.
Presso l’ INPS il datore di lavoro potrà regolarizzazione rapporti di lavoro con cittadini italiani e della UE.
Il contratto di lavoro potrà essere sia a tempo determinato che a tempo indeterminato.
I rapporti di lavoro domestici potranno stipulare contratti part-time (con reddito non inferiore a €. 459,83 annui) mentre nel settore dell’ agricoltura i contratti dovranno essere a tempo pieno.

CIRCOLARE N.10/2020

n.10 Giugno

SCARICA L’ ALLEGATO

CIRCOLARE N.9/2020

0 Comments

NEWS DEL MESE [GIUGNO 2020]

COVID 19 – DECRETO RILANCIO
(D.L. 34 del 19.05.2020 – G.U. n. 128 del 19.05.2020 – Ispettorato Nazionale del Lavoro, nota n. 160 del 03.06.2020)

Lo scorso 19.05.2020 c.d. Decreto Rilancio (pubblicato in Gazzetta Ufficiale il giorno stesso ed entrato il vigore il giorno successivo) è intervenuto anche nella gestione dei rapporti di lavoro:

In particolare:
a) è stato prorogato al 17 agosto 2020 il divieto di licenziamento per giustificato motivo oggettivo;
b) è possibile prorogare o rinnovare contratti a tempo determinato (anche in somministrazione) in essere al 23 febbraio 2020 (sono esclusi quelli stipulati per la prima volta dopo il 23.02.2020).
La proroga o il rinnovo, sempre nel rispetto del limite dei 24 mesi, potrà essere acausale a condizione che il contratto cessi entro il 30 agosto;
c) è stata estesa la durata degli ammortizzatori sociali di ulteriori 9 settimane: le prime cinque potranno essere richieste entro il 31.08.2020 e le restanti 4 nel periodo dall’ 01.09.2020 al 31.10.2020.
Le imprese operanti nei settori turismo, fiere e congressi, parchi divertimento, spettacolo dal vivo e sale cinematografiche potranno usufruire di tutte le 9 settimane entro il 31.08.2020;

CIRCOLARE N.9/2020

n.9 Giugno

SCARICA L’ ALLEGATO

CIRCOLARE N.8/2020

0 Comments

NEWS DEL MESE [MAGGIO 2020]

COVID 19 – TUTELA INFORTUNISTICA INAIL
(INAIL, Circolare n. 13 del 03.04.2020)

Il DL 18 del 17 marzo 2020 ha previsto che “nei casi accertati di infezione da coronavirus in occasione di lavoro, il medico certificatore redige il consueto certificato di infortunio e lo invia telematicamente all’Inail che assicura, ai sensi delle vigenti disposizioni, la relativa tutela dell’infortunato.Le prestazioni Inail nei casi accertati di infezioni da coronavirus in occasione di lavoro sono erogate anche per il periodo di quarantena o di permanenza domiciliare fiduciaria dell’infortunato con la conseguente astensione dal lavoro”.

CIRCOLARE N.8/2020

n.8 Maggio

SCARICA L’ ALLEGATO

CIRCOLARE N.7/2020

0 Comments

NEWS DEL MESE [MAGGIO 2020]

LAVORI USURANTI

(D.LGS N. 67 del 21.04.2011 – Ministero del Lavoro, Circolari nn. 15 del 20.06.2011 e 22 del 10.08.2011 – Ministero del Lavoro, Note nn. 1874 del 31.03.2016e 1160 del 19.03.2020 – INPS, Messaggi nn. 12693 del 10.06.2011 e 16762 del 25.08.2011)

Anche quest’ anno permane l’ obbligo, da parte del datore di lavoro, di comunicare, alla Direzione Territoriale  del  Lavoro  competente  per territorio ed al competente Istituto Previdenziale:

  1. a) entro il 30 maggio 2020 l’ impiego nel corso del 2019 di lavoratori addetti all’esecuzione di lavori usuranti: lavoro notturno, lavoro a catena e conduzione di veicoli adibiti a servizio pubblico di trasporto collettivo.

La suddetta comunicazione deve essere predisposta esclusivamente per fini statistici e, con riferimento ai lavoratori notturni, deve indicare per ogni dipendente il numero delle giornate di lavoro notturno.

CIRCOLARE N.7/2020

n.7 Maggio

SCARICA L’ ALLEGATO