CIRCOLARE N.5/2019

0 Comments

NEWS DEL MESE [GENNAIO 2019]

LEGGE DI STABILITA’
(L. 145 del 30.12.2018 – G.U. 302 del 31.12.2018 – D.L. 135 del 14.12.2018 – G.U. 290 del 14.12.2018)

 

A seguito della definitiva approvazione della Legge di stabilità 2019, con la presente si ritiene opportuno anticipare, in attesa di futuri chiarimenti interpretativi, le principali novità introdotte in tema di rapporto di lavoro unitamente ad altri interventi normativi che sono entrati o che entreranno in vigore nel corso del 2019:
 INCENTIVO ALL’ OCCUPAZIONE STABILE DI NEOLAUREATI:
– l’ agevolazione sarà, per il solo 2019, pari al 100% della contribuzione previdenziale con un massimo di €. 8.000 annui (importo riproporzionato in caso di part-time);
– le assunzioni a tempo indeterminato devono riguardare lavoratori che, prima del compimento del 30° anno di età, abbiano conseguito,  dal  01.01.2018 al 30.06.2019 e nel rispetto della durata legale del corso, una laurea magistrale con votazione di 110 e lode oppure un dottorato di ricerca;
– l’ agevolazione non opera nei confronti nelle unità produttive ove siano stati effettuati nei dodici mesi precedenti licenziamenti collettivi o individuali per giustificato motivo oggettivo;
– l’ agevolazione viene revocata in caso di licenziamento, nei 24 mesi successivi, per giustificato motivo oggettivo del lavoratore beneficiario dell’ incentivo oppure di un suo collega con analoga qualifica.

CIRCOLARE N.5/2019
SCARICA L’ALLEGATO

CIRCOLARE N. 4/2019

0 Comments

NEWS DEL MESE [GENNAIO 2019]

AGEVOLAZIONE INAIL – MODELLO OT24
(DM 03.03.2015 – INAIL, Sito Internet)

 

Analogamente al passato l’ INAIL continua a premiare i datori di lavoro che eseguono interventi per il miglioramento delle condizioni di sicurezza ed igiene nei luoghi di lavoro, in aggiunta a quelli minimi previsti dalla normativa in materia.

1. Entita’: riduzione del tasso di premio nelle seguenti misure:
Lavoratori anno Riduzione
Fino a 10 28%
Da 11 a 50 18%
Da 51 a 200 10%
Oltre 200 5%

2. Condizioni:
a) devono essere trascorsi due anni dall’ inizio dell’ assicurazione INAIL
b) essere in regola (c.d. pre-requisiti) con gli adempimenti contributivi e assicurativi, così come previsto dalla Circolare INAIL n. 61 del 26.06.2015, e con le disposizioni obbligatorie in materia di prevenzione infortuni, sicurezza ed igiene del lavoro.

CIRCOLARE N.4/2019

SCARICA L’ALLEGATO

CIRCOLARE N. 3/2019

0 Comments

NEWS DEL MESE [GENNAIO 2019]

COMUNICAZIONE PERIODICA LAVORATORI SOMMINISTRATI D.LGS 81/2015

 

Salvo diversa previsione del CCNL applicato in azienda (e salvo proroga), il prossimo 31 gennaio scade il termine per l’ effettuazione della comunicazione periodica dei lavoratori somministrati (ex interinali) prevista dall’ art. 36 del D.Lgs. 81/2015.
Pertanto, l’ utilizzatore è tenuto a comunicare annualmente alle RSU/RSA ovvero, in loro assenza, alle Organizzazioni Sindacali comparativamente più rappresentative sul piano nazionale, il numero dei contratti di somministrazione stipulati nel 2018, la durata degli stessi, il numero e la qualifica dei lavoratori interessati.
Il mancato adempimento del suddetto obbligo è sanzionato con una sanzione amministrativa pecuniaria di importo variabile da €. 250,00 ad €. 1.250,00.
CIRCOLARE N.3/2019
SCARICA L’ALLEGATO

CIRCOLARE N. 2/2019

0 Comments

NEWS DEL MESE [GENNAIO 2019]

CONSEGNA DOCUMENTAZIONE PER LA COMPILAZIONE CERTIFICAZIONE UNICA 2018

 

A seguito di quanto disposto dal D.Lgs. 175/2014, i sostituti d’imposta dovranno trasmettere telematicamente all’Agenzia delle Entrate, entro il 7 marzo, la Certificazione Unica (CU/2019) dove verranno riportati tutti i dati fiscali e previdenziali relativi alle certificazioni lavoro dipendente, assimilati e assistenza fiscale e alle certificazioni relative ai soggetti sostituiti che possono avvalersi del modello 730 per la dichiarazione dei redditi (PRESTAZIONI OCCASIONALI).
La trasmissione delle CU/2019 relative a lavoro autonomo e provvigioni avrà scadenza il 31.10.2019 unitamente al 770/2019.
La Certificazione Unica dovrà comunque essere consegnata in entrambi i casi forma cartacea ai relativi percettori entro il 1° aprile 2019.
CIRCOLARE N.2/2019
SCARICA L’ALLEGATO

CIRCOLARE N. 1/2019

0 Comments

NEWS DEL MESE [GENNAIO 2019]

COMUNICAZIONI DI INIZIO ANNO

 

1) INAIL
Alle aziende perverrà dall’INAIL l’apposito modello che dovrà essere consegnato ai ns. uffici per effettuare l’autoliquidazione. Chi intende cessare o variare l’attività, ridurre il numero dei dipendenti o modificare il numero dei soci, è pregato di presentarsi nei nostri uffici entro il 23.01.2019.
RISCHIO INFORTUNI: Le aziende sono tenute a comunicarci eventuali variazioni della lavorazione per l’ aggiornamento del rischio infortunistico.
A TALE RIGUARDO QUESTO STUDIO RITIENE OPPORTUNO FARE UNA VERIFICA GENERALE DEGLI INQUADRAMENTI ALL’INAIL. LA VERIFICA PUO’ ESSERE EFFETTUATA CON NS. SOPRALLUOGO IN AZIENDA, PREVIO APPUNTAMENTO.
Si è infine rilevato che l’ INAIL, nel corso delle verifiche ispettive, contesta spesso l’ inquadramento di:
a) Personale assicurato con il rischio d’ ufficio che si reca spesso in laboratorio, stabilimento o cantiere;
b) Personale assicurato nella posizione principale che effettua anche assistenza presso clienti.
RISCHIO SILICOSI: Si invitano le Aziende che svolgono attività a rischio di silicosi, di effettuare i relativi rilievi per verificare i limiti di “silice libera”.

CIRCOLARE N.1/2019

SCARICA L’ALLEGATO

CIRCOLARE N. 21/2018

0 Comments

NEWS DEL MESE [DICEMBRE 2018]

PAGAMENTO RETRIBUZIONI E MAXISANZIONE PER LAVORO NERO
(Ispettorato Nazionale del Lavoro, Nota n. 9294 del 09.11.2018)

 

L’ Ispettorato Nazionale del Lavoro è intervenuto in merito alla corretta applicazione del regime sanzionatorio nelle ipotesi di irrogazione del provvedimento di maxisanzione per lavoro “nero” e contestuale pagamento delle retribuzioni in contanti senza avvalersi degli strumenti di pagamento espressamente previsti (bonifici, pagamenti elettronici, assegni o contanti depositati presso sportello bancario ove il datore di lavoro abbia aperto un apposito conto corrente di tesoreria).
In tali casi, essendo piuttosto remota la possibilità che il lavoratore “in nero” venga remunerato utilizzando strumenti “tracciabili”, non può in alcun modo essere esclusa l’applicazione anche della relativa sanzione amministrativa (da un minimo di €. 1.000,00 a un massimo di €. 5.000,00).

CIRCOLARE N. 21
SCARICA L’ALLEGATO

CIRCOLARE N. 20/2018

0 Comments

NEWS DEL MESE [NOVEMBRE 2018]

DECRETO DIGNITA’
(L. 96 del 09.08.2018 – G.U. n. 186 del 12.08.2018 – Ministero del Lavoro, Circolare n. 17 del 31.10.2018)

 

In data 31 ottobre c.a., il Ministero del Lavoro è intervenuto per fornire la propria interpretazione relativa al c.d. “Decreto Dignità” che, una volta terminato il periodo transitorio, è entrato in vigore l’ 01.11.2018.
La principale modifica alla disciplina previgente apportate dal Decreto riguarda la riduzione da 36 a 24 mesi della durata massima del contratto a tempo determinato, con riferimento ai rapporti stipulati tra lo stesso datore di lavoro e lo stesso lavoratore, anche per effetto di una successione di contratti, o di periodi di missione in somministrazione a tempo determinato, conclusi per lo svolgimento di mansioni di pari livello e categoria legale, indipendentemente dai periodi di interruzione.

CIRCOLARE N. 20/2018
SCARICA L’ALLEGATO

CIRCOLARE N. 19/2018

0 Comments

NEWS DEL MESE [OTTOBRE 2018]

RITENUTE SU SOMME PIGNORATE
(Agenzia delle Entrare, Interpello n. 9 del 19.09.2018)

 

L’ Agenzia delle Entrate, a seguito di richiesta su un particolare caso specifico, è intervenuta riepilogando i presupposti per l’ applicazione, da parte dei sostituti d’ imposta, della ritenuta d’ acconto del 20 per cento sulle somme pignorate.
In particolare, la L. 449/2007 e la L. 102/2009 hanno previsto che, in caso di somme liquidate a seguito di procedure di pignoramento presso terzi, la ritenuta, ove prevista, debba essere effettuata dal soggetto erogatore che riveste la qualità di sostituto di imposta, con un’aliquota pari al 20 per cento a titolo di acconto dell’imposta sulle somme oggetto di pignoramento.
Pertanto, il terzo erogatore non dovrà effettuare la ritenuta solo nell’ eventualità in cui sia a conoscenza che il credito è riferibile a somme o valori diversi da quelli assoggettabili a ritenuta alla fonte.

CIRCOLARE N. 19/2018
SCARICA L’ALLEGATO

CIRCOLARE N. 18/2018

0 Comments

NEWS DEL MESE [SETTEMBRE 2018]

PAGAMENTO RETRIBUZIONI(Ispettorato Nazionale del Lavoro, Nota n. 6201 del 16.07.2018)

Come anticipato nelle nostre precedenti comunicazioni, con la presente siamo a ricordare che a decorrere dall’ 01.07.2018 le retribuzioni, compresi eventuali acconti o anticipi, non possono più essere pagate utilizzando contanti ma deve essere esclusivamente utilizzato uno dei seguenti mezzi:
a) bonifico sul conto identificato dal codice IBAN indicato dal lavoratore;
b) strumenti di pagamento elettronico;
c) pagamento in contanti presso lo sportello bancario o postale dove il datore di lavoro abbia aperto un conto corrente di tesoreria con mandato di pagamento;
d) emissione di un assegno consegnato direttamente al lavoratore o, in caso di suo comprovato impedimento, a un suo delegato.
Restano esclusi i rapporti di lavoro domestico, i compensi derivanti da borse di studio, tirocini e i rapporti autonomi di natura occasionale.

CIRCOLARE N. 18 SETTEMBRE
SCARICA L’ALLEGATO

CIRCOLARE N. 17/2018

0 Comments

NEWS DEL MESE [SETTEMBRE 2018]

DECRETO DIGNITA’(L. 96 del 09.08.2018 – G.U. n. 186 del 12.08.2018)

Nella Gazzetta Ufficiale dello scorso 12 agosto è stata pubblicata la L. 96/2018 di conversione del c.d. Decreto Dignità (D.L. 87/2018) nel quale sono contenute misure: a contrasto del precariato e della delocalizzazione delle imprese, in materia di semplificazione fiscale e a tutela del consumatore attraverso l’introduzione del divieto di pubblicità per giochi e scommesse.
Di seguito evidenziamo, in attesa delle dovute circolari esplicative, le novità in tema di rapporto di lavoro:
CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO E SOMMINISTRAZIONE: per i contratti di lavoro a tempo determinato, sottoscritti successivamente all’ entrata in vigore del presente decreto (12.08.2018) e per i contratti di lavoro a tempo determinato rinnovati o prorogati successivamente alla data del 31 ottobre 2018, la durata massima complessiva del contratto passa da 36 a 24 mesi, il numero di proroghe da 5 a 4 e il contributo addizionale dell’1,4% è aumentato, ad esclusione dei contratti di lavoro domestico, dello 0,5% in occasione di ciascun rinnovo.

 

CIRCOLARE N. 17 SETTEMBRE
SCARICA L’ALLEGATO