CIRCOLARE N. 20/2018

0 Comments

NEWS DEL MESE [NOVEMBRE 2018]

DECRETO DIGNITA’
(L. 96 del 09.08.2018 – G.U. n. 186 del 12.08.2018 – Ministero del Lavoro, Circolare n. 17 del 31.10.2018)

 

In data 31 ottobre c.a., il Ministero del Lavoro è intervenuto per fornire la propria interpretazione relativa al c.d. “Decreto Dignità” che, una volta terminato il periodo transitorio, è entrato in vigore l’ 01.11.2018.
La principale modifica alla disciplina previgente apportate dal Decreto riguarda la riduzione da 36 a 24 mesi della durata massima del contratto a tempo determinato, con riferimento ai rapporti stipulati tra lo stesso datore di lavoro e lo stesso lavoratore, anche per effetto di una successione di contratti, o di periodi di missione in somministrazione a tempo determinato, conclusi per lo svolgimento di mansioni di pari livello e categoria legale, indipendentemente dai periodi di interruzione.

CIRCOLARE N. 20/2018
SCARICA L’ALLEGATO

CIRCOLARE N. 19/2018

0 Comments

NEWS DEL MESE [OTTOBRE 2018]

RITENUTE SU SOMME PIGNORATE
(Agenzia delle Entrare, Interpello n. 9 del 19.09.2018)

 

L’ Agenzia delle Entrate, a seguito di richiesta su un particolare caso specifico, è intervenuta riepilogando i presupposti per l’ applicazione, da parte dei sostituti d’ imposta, della ritenuta d’ acconto del 20 per cento sulle somme pignorate.
In particolare, la L. 449/2007 e la L. 102/2009 hanno previsto che, in caso di somme liquidate a seguito di procedure di pignoramento presso terzi, la ritenuta, ove prevista, debba essere effettuata dal soggetto erogatore che riveste la qualità di sostituto di imposta, con un’aliquota pari al 20 per cento a titolo di acconto dell’imposta sulle somme oggetto di pignoramento.
Pertanto, il terzo erogatore non dovrà effettuare la ritenuta solo nell’ eventualità in cui sia a conoscenza che il credito è riferibile a somme o valori diversi da quelli assoggettabili a ritenuta alla fonte.

CIRCOLARE N. 19/2018
SCARICA L’ALLEGATO

CIRCOLARE N. 18/2018

0 Comments

NEWS DEL MESE [SETTEMBRE 2018]

PAGAMENTO RETRIBUZIONI(Ispettorato Nazionale del Lavoro, Nota n. 6201 del 16.07.2018)

Come anticipato nelle nostre precedenti comunicazioni, con la presente siamo a ricordare che a decorrere dall’ 01.07.2018 le retribuzioni, compresi eventuali acconti o anticipi, non possono più essere pagate utilizzando contanti ma deve essere esclusivamente utilizzato uno dei seguenti mezzi:
a) bonifico sul conto identificato dal codice IBAN indicato dal lavoratore;
b) strumenti di pagamento elettronico;
c) pagamento in contanti presso lo sportello bancario o postale dove il datore di lavoro abbia aperto un conto corrente di tesoreria con mandato di pagamento;
d) emissione di un assegno consegnato direttamente al lavoratore o, in caso di suo comprovato impedimento, a un suo delegato.
Restano esclusi i rapporti di lavoro domestico, i compensi derivanti da borse di studio, tirocini e i rapporti autonomi di natura occasionale.

CIRCOLARE N. 18 SETTEMBRE
SCARICA L’ALLEGATO

CIRCOLARE N. 17/2018

0 Comments

NEWS DEL MESE [SETTEMBRE 2018]

DECRETO DIGNITA’(L. 96 del 09.08.2018 – G.U. n. 186 del 12.08.2018)

Nella Gazzetta Ufficiale dello scorso 12 agosto è stata pubblicata la L. 96/2018 di conversione del c.d. Decreto Dignità (D.L. 87/2018) nel quale sono contenute misure: a contrasto del precariato e della delocalizzazione delle imprese, in materia di semplificazione fiscale e a tutela del consumatore attraverso l’introduzione del divieto di pubblicità per giochi e scommesse.
Di seguito evidenziamo, in attesa delle dovute circolari esplicative, le novità in tema di rapporto di lavoro:
CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO E SOMMINISTRAZIONE: per i contratti di lavoro a tempo determinato, sottoscritti successivamente all’ entrata in vigore del presente decreto (12.08.2018) e per i contratti di lavoro a tempo determinato rinnovati o prorogati successivamente alla data del 31 ottobre 2018, la durata massima complessiva del contratto passa da 36 a 24 mesi, il numero di proroghe da 5 a 4 e il contributo addizionale dell’1,4% è aumentato, ad esclusione dei contratti di lavoro domestico, dello 0,5% in occasione di ciascun rinnovo.

 

CIRCOLARE N. 17 SETTEMBRE
SCARICA L’ALLEGATO

CIRCOLARE N. 16/2018

0 Comments

NEWS DEL MESE [LUGLIO 2018]

DISPOSIZIONI URGENTI PER LA DIGNITA’ DEI LAVORATORI E DELLE IMPRESE
(Consiglio Dei Ministri , 02.07.2018)

 

Nella seduta dello scorso 02 luglio il Consiglio dei Ministri ha approvato il c.d. Decreto Dignità nel quale sono contenute misure: a contrasto del precariato e della delocalizzazione delle imprese, in materia di semplificazione fiscale e a tutela del consumatore attraverso l’introduzione del divieto di pubblicità per giochi e scommesse.
Il decreto entrerà in vigore il giorno successivo la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e dovrà essere convertito in legge nei successivi 60 giorni.
Di seguito si ritiene opportuno anticipare, in attesa della conversione in legge che probabilmente introdurrà alcune modifiche, le novità in tema di rapporto di lavoro:
CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO E SOMMINISTRAZIONE: per i contratti di lavoro a tempo determinato sottoscritti, rinnovati o prorogati successivamente all’ entrata in vigore del presente decreto la durata massima del contratto passa da 36 a 24 mesi, il numero di proroghe da 5 a 4 e il contributo addizionale dell’1,4% è aumentato dello 0,5% in occasione di ciascun rinnovo.
Infine, il termine iniziale non potrà avere durata superiore a 12 mesi e, qualora a seguito di proroghe venga superato questo limite, sarà necessaria la presenza e l’indicazione di specifiche condizioni a) temporanee e oggettive estranee all’ordinaria attività del datore di lavoro, oppure b) sostitutive, oppure c) connesse a incrementi temporanei, significativi e non programmabili dell’attività ordinaria.

CIRCOLARE N. 16 LUGLIO
SCARICA L’ALLEGATO

CIRCOLARE N. 15/2018

0 Comments

NEWS DEL MESE [LUGLIO 2018]

PAGAMENTO RETRIBUZIONI
(L. 205 del 27.12.2017 – G.U. 302 del 29.12.2017)

 

Come anticipato nelle nostre precedenti comunicazioni, con la presente siamo a ricordare che a decorrere dall’ 01.07.2018 le retribuzioni, compresi eventuali acconti, non potranno più essere pagati utilizzando contanti ma dovranno essere esclusivamente utilizzati bonifici, pagamenti elettronici, assegni o contanti depositati presso sportello bancario ove il datore di lavoro abbia aperto un apposito conto corrente di tesoreria.
Restano esclusi i rapporti di lavoro domestico, i compensi derivanti da borse di studio, tirocini e i rapporti autonomi di natura occasionale.
La violazione del suddetto divieto è punito con la sanzione amministrativa da un minimo di €. 1.000,00 a un massimo di €. 5.000,00.

CIRCOLARE N. 15 LUGLIO
SCARICA L’ALLEGATO

CIRCOLARE N. 14/2018

0 Comments

NEWS DEL MESE [GIUGNO 2018]

ATTIVITA’ ISPETTIVA E CONTRATTI CERTIFICATI
(Ispettorato Nazionale del Lavoro, Circolare n. 9 del 01.06.2018)

L’ Ispettorato Nazionale del Lavoro ha fornito indicazioni operative in relazione alla possibile interferenza tra l’ attività di vigilanza e quella di certificazione:
Attività ispettiva in pendenza di certificazione
a) Controlli iniziati dopo la presentazione di una istanza di certificazione: non essendo ancora maturato alcun effetto preclusivo nei confronti delle parti e dei terzi, il personale ispettivo può svolgere liberamente la propria attività avendo cura di informare prontamente la Commissione di Certificazione adita circa la pendenza dell’accertamento ispettivo e, al termine dello stesso, comunicarne gli esiti per consentirle di concludere il procedimento di certificazione.
b) Controlli iniziati prima della presentazione di una istanza di certificazione: l’organo ispettivo, non appena venga reso edotto del deposito di una istanza di certificazione, dovrà immediatamente informare la Commissione della pregressa pendenza di accertamenti, continuando a svolgere tutti gli accertamenti di competenza e, se del caso, adottando i relativi provvedimenti. Anche in tal caso il personale ispettivo comunicherà l’esito dell’accertamento alla Commissione.

CIRCOLARE N. 14 GIUGNO
SCARICA L’ALLEGATO

CIRCOLARE N. 13/2018

0 Comments

NEWS DEL MESE [MAGGIO 2018]

TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO
(ISPETTORATO NAZIONALE DEL LAVORO, Circolare n.8 del 18/04/2018)

 

L’ Ispettorato Nazionale del Lavoro, alla luce dell’adozione delle linee guida approvate in Conferenza permanente Stato Regioni, ha fornito indicazioni operative utili al corretto inquadramento dei tirocini con particolare riferimento a quelli extracurriculari.
In particolare, viene precisato che l’ attività di vigilanza deve principalmente essere finalizzata alla verifica della genuinità dei rapporti formativi in considerazione del fatto che, in termini generali, l’attività lavorativa dei tirocinanti, benché finalizzata all’apprendimento on the Job, presenta nella quasi totalità dei casi aspetti che connotano i rapporti di lavoro subordinato.
È, pertanto, necessario che la verifica ispettiva valuti complessivamente le modalità di svolgimento del tirocinio in modo tale da poter ritenere l’attività del tirocinante effettivamente funzionale all’apprendimento e non piuttosto all’esercizio di una mera prestazione lavorativa.
Sotto tale profilo, è, altresì, necessario verificare anche l’osservanza della normativa regionale in quanto la stessa potrebbe discostarsi dai principi generali stabiliti dalla Conferenza Stato/Regioni nel 2017.

CIRCOLARE N. 13 MAGGIO

SCARICA L’ALLEGATO

CIRCOLARE N. 12/2018

0 Comments

NEWS DEL MESE [APRILE 2018]

NASPI E CONTRATTO DI LAVORO SUBORDINATO
(INPS, Messaggio n. 1162 del 16.03.2018)

 

L’ INPS ha precisato che la NASpI:
– spetta nei confronti del lavoratore che, contestualmente al rapporto di lavoro subordinato involontariamente perso, risulti titolare anche di un rapporto di lavoro subordinato di tipo intermittente a condizione che lo stesso comunichi all’INPS, entro trenta giorni dalla domanda di prestazione, il reddito annuo presunto derivante dal suddetto contratto di lavoro intermittente (comprensivo dell’ eventuale indennità di disponibilità).
In tale ipotesi trova applicazione esclusivamente l’istituto del cumulo della prestazione con il suddetto reddito complessivo, che non deve essere superiore al limite annuo di € 8.000.
Qualora il lavoratore non comunichi il reddito, ovvero il medesimo sia superiore al limite annuo di € 8.000, troverà applicazione l’istituto della decadenza dalla prestazione;
– non spetta, risultando sospesa per il periodo di durata del rapporto se il reddito annuale inferiore a quello minimo escluso da imposizione, nei confronti del lavoratore che, dopo aver richiesto l’ indennità al termine di un contratto stagionale, venga riassunto dallo stesso datore di lavoro con contratto di lavoro intermittente con il pagamento dell’ indennità di disponibilità.

CIRCOLARE N. 12 APRILE
SCARICA L’ALLEGATO

CIRCOLARE N. 11/2018

0 Comments

NEWS DEL MESE [APRILE 2018]

AGEVOLAZIONI PER ASSUNZIONE ISCRITTI ALLA GARANZIA GIOVANI – “OCCUPAZIONE NEET”
(INPS, Circolare n. 48 del 19.03.2018)

 

L’ Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro (ANPAL), al fine di favorire il miglioramento dei livelli occupazionali dei giovani dai 16 ai 29 anni di età che non siano inseriti in un percorso di studio o formazione, ha disciplinato l’incentivo “Occupazione NEET”, disponendone la gestione in capo all’INPS.
Beneficiari: tutti i datori di lavoro privati, anche non imprenditori, che assumano, senza che ciò avvenga in adempimento ad un obbligo di legge, giovani aderenti al Programma “Garanzia Giovani” a condizione che, se di età inferiore a 18 anni, abbiano assolto al diritto dovere all’istruzione e formazione.
Possono registrarsi al Programma i giovani di età compresa tra i 16 e i 29 anni cosiddetti NEET – Not [engaged in] Education, Employment or Training, cioè non inseriti in un percorso di studi o formazione.
Rapporti incentivati: è riconosciuto per le assunzioni effettuate tra il 1° gennaio 2018 ed il 31 dicembre 2018.
Sono incentivabili le assunzioni, sia a tempo pieno che part-time, a tempo indeterminato (anche a scopo di somministrazione), i rapporti di apprendistato professionalizzante e i rapporti di lavoro subordinato instaurati in attuazione del vincolo associativo con una cooperativa di lavoro.
Il beneficio è escluso nei contratti di lavoro domestico, intermittente, per le tipologie di apprendistato non professionalizzante e nelle ipotesi di trasformazione a tempo indeterminato di rapporti a termine.

CIRCOLARE N. 11 APRILE
SCARICA L’ALLEGATO